Lingua:

Esistono situazioni dove non possiamo accontentarci delle previsioni future. Per pianificare un viaggio a volte dobbiamo saper volgere lo sguardo al passato per guardare la dinamica degli elementi meteo dominanti al cambiare del tempo e delle stagioni.

Le previsioni hanno un limite temporale. Di solito oltre 4/5 giorni nessuna previsione è da considerarsi attendibile. Ma quando programmiamo delle lunghe traversate o per decidere quale’ il momento migliore per navigare in un oceano, le previsioni future non bastano. Abbiamo bisogno di farci un’idea generale delle condizioni prevalenti nel periodo temporale prescelto. Dobbiamo quindi documentarci in merito alle condizioni meteo che troveremo in un determinato periodo in un oceano, o lungo una rotta, guardando all’esperienza passata. In un certo senso, per navigare in sicurezza nel futuro debbiamo fare tesoro del passato.

Se vogliamo attraversare l’Atlantico sulla rotta degli Alisei, qual è il periodo più favorevole? Quando termina la stagione degli uragani? E quando ricomincia?

Se pianifichiamo un lungo viaggio, che ci vedrà impegnati per lungo tempo in mare, dobbiamo scegliere accuratamente le stagioni più favorevoli per attraversare gli oceani e navigare in sicurezza. Non bastano le previsioni a corto e medio raggio, che possiamo recuperare nel corso della navigazione. Prima di tutto dobbiamo capire quali sono le stagioni più favorevoli e i mesi dove incontreremo il tempo più benigno per la nostra navigazione. Per far questo dobbiamo quindi studiare il passato, guardando all’esperienza accumulata negli anni da chi ha navigato prima di noi, facendo ricorso ai dati climatologici del passato, o alle Pilot Charts.

Queste sono uno dei punti di riferimento per tutti i marinai interessati alle condizioni del vento e delle maree nei diversi mesi nell’anno e per i diversi oceani. Esse offrono un modo semplice e immediato per visualizzare le condizioni del vento (intensità e direzione) delle maree e dei ghiacci su tutti i mari del mondo, per tutti i dodici mesi dell’anno. Queste carte sono state compilate raccogliendo i dati accumulati nel tempo dalle imbarcazioni che hanno solcato questi mari e riportano i valori medi mensili dell’intensità del vento, delle correnti e dei limiti dei ghiacci.

Pilot Chart del nord Pacifico a Gennaio

Le Pilot Chart possono essere recuperate nel formato PDF al seguente link

Le Pilot Chart ci offrono una ragionevole quantità di informazioni, ma presentano limiti di cui dobbiamo tenere conto. I dati visualizzati sono delle medie mensili, costruite su dati non omogenei. Purtroppo poi la maggioranza dei dati raccolti si è concentrata lungo le rotte commerciali, dove le imbarcazioni transitanti hanno nel tempo trasmesso informazioni. In altre zone del globo, poco frequentate da navi, i dati usati per la compilazione delle carte sono invece sparuti o poco attendibili. Comunque i dati medi mensili offerti dalle Pilots Charts restano un utile strumento per un’analisi preliminare di un oceano o di un’area.

Oggi però possiamo fare di più. Grazie alle informazioni meteo sistematicamente raccolte e rese disponibili in formato elettronico è possibile visualizzare i dati meteo del passato in un formato conveniente e flessibile, come i files GRIB, e con questi simulare le nostre navigazioni future, giorno per giorno, in qualunque regione del mondo.

Per pianificare le mie navigazioni future ho compilato i dati del modello GFS del vento in formato GRIB per diversi periodi del passato. Quest’informazione può essere di grande utilità per quanti vogliano visualizzare le condizioni del vento passate in preparazione di traversate, o per pianificare crociere in determinate aree del pianeta.

Con questo mio contributo voglio mettere a disposizione dei velisti uno strumento aggiuntivo che possa aiutare nel lavoro di pianificazione delle rotte. I files che ho preparato sono una versione “moderna” e digitale delle classiche Pilot Chart, con il vantaggio del formato elettronico che rende possibile l’analisi con i moderni software per la navigazione, svolgendo vere e proprie navigazioni “virtuali” nel passato. Inoltre i dati che ho raccolto sono molto dettagliati, essendo divisi per mese e giorno su una griglia spaziale più fine. Si tratta di un notevole miglioramento rispetto alle Pilots, che invece offrono delle semplici medie mensili su larga scala.

Dal modello GFS, per alcuni anni passati, ho ricompilando le informazioni di previsione disponibili per ogni giorno dell’anno su un intervallo di tre ore: 03.00; 06.00; 09.00; 12.00; 15.00; 18.00; 21.00; 24.00.

Il modello GFS è aggiornato e inizializzato con nuovi dati ogni sei ore. Precisamente alle: 00; 06; 12 e 18. Per offrire la rappresentazione più realistica delle condizioni del vento sul globo ho quindi incluso solo i dati di previsione prossimi agli orari di aggiornamento del modello, secondo il seguente schema:

  • Previsione delle ore 03 e 06 elaborata sull’aggiornamento del modello alle ore 00.
  • Previsione delle ore 09 e 12 elaborata sull’aggiornamento del modello alle ore 06.
  • Previsione per le ore 12 e 15 elaborata sull’aggiornamento del modello alle ore 12.
  • Previsione per le ore 18 e 12 elaborata sull’aggiornamento del modello alle ore 18.
  • Previsione per le ore 21 e 24 elaborata sull’aggiornamento del modello alle ore 18.

Per ogni giorno dell’anno, e per tutti i 365 giorni degli anni considerati ho così compilato per ogni tre ore i dati di previsione del vento nel formato GRIB. In questo modo possiamo avere una base di dati del vento molto accurata e utile per pianificare in dettaglio qualunque navigazione nel globo.

I file GRIB che ho preparato sono suddivisi per ogni mese dell’anno. Si tratta di file molto pesanti, in media 120 Megabite per ogni mese. Sono quindi da scaricare solo con una buona connessione internet. Li ritengo uno strumento utilissimo per chi voglia dilettarsi a pianificare e simulare rotte e traversate in tutto il mondo.

I dati sono nel formato GRIB 2. Non tutti i software che leggono i files GRIB sono in grado di leggere questo formato recente. Inoltre, data la dimensione dei files, non tutti i programmi riescono a visualizzarli. Non ho sperimentato molto con i diversi software disponibili. Mi sono limitato a usare questi dati con un paio dei software per Mac che uso per l’analisi meteo: LuckGrib e qtVlm.

Modello globale GFS del vento, Agosto 2014 – in LuckGrib

Modello globale GFS del vento, Agosto 2014 – in qtVlm

GFS in LuckGrib

Visualizzazione dei dati del vento nell’agosto 2014, modello GFS con LuckGrib

Plannina a route with historical wind GFS data with qtVlm

Pianificazione di una rotta (Las Palmas – Bermuda) nell’agosto 2014, modello GFS con qtVlm

Spero che i dati che qui propongo possano essere di utilità per i velisti impegnati nel pianificare e simulare rotte e traversate. Per ogni informazione in merito scrivetemi direttamente: Paolo.

I links ai file sono i seguenti, tra parentesi la dimensione in MB:

Year 2014

201401 (96)

201402 (84) 

201403 (99)

201404 (95)

201405 (94)

201406 (100)

201407 (100)

201408 (100)

201409 (97)

201410 (96)

201411 (96)

201412 (99)

Year 2015

201501 (110)

201502 (116)

201503 (124)

201504 (124)

201505 (149)

201506 (124)

201507 (129)

201508 (128)

201509 (124)

201510 (129)

201511 (122)

201512 (124)

Year 2016

201601 (125)

201602 (117)

201603 (117)

201604 (104)

201605 (128)

201606 (123)

201607 (128)

201608 (128)

201609 (128)

201610 (128)

201611 (124)

201612 (128)